Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Articoli, libri e interviste - Articles, books and interviews La parola pubblica. Frammenti di una genealogia politica da Platone a Wittgenstein

La parola pubblica. Frammenti di una genealogia politica da Platone a Wittgenstein

Viviana Segreto - 20 maggio 2015 [...] «Il pensiero e il discorso sono la stessa cosa, con la sola differenza che quel discorso che avviene all’interno dell’anima fatto dall’anima con se stessa, senza voce, proprio per questo fu denominato da noi ‘pensiero’». Differenza impercettibile ma decisiva. L’asserzione di Platone inaugura un lungo e sempiterno percorso che si è caratterizzato per il divorzio tra forme del pensare e aneddotica della vita [...]

Viviana Segreto

La parola pubblica. Frammenti di una genealogia politica da Platone a Wittgenstein

 

ABSTRACT

Il concetto e la parola. Un concetto è una parola. Chi dice cosa?
Il soggetto rappresenta la«Il pensiero e il discorso sono la stessa cosa, con la sola differenza che quel discorso che avviene all’interno dell’anima fatto dall’anima con se stessa, senza voce, proprio per questo fu denominato da noi ‘pensiero’»1.

Differenza impercettibile ma decisiva. L’asserzione di Platone inaugura un lungo e sempiterno percorso che si è caratterizzato per il divorzio tra forme del pensare e aneddotica della vita.

parola pensata. Pensa la vita dentro la forma. Forma la parola dentro il pensiero. Le traiettorie contingenti di quest’ultima sembrano acquistare senso solo entro una sua formazione che le proviene dall’esterno, una forma-di-vita verso la quale la vita stessa non ha potere, sfuggendole perché sballottata dalle dinamiche di pensiero. Wittgenstein la riconduce all’interno delle pratiche pubbliche che contornano l’emergenza di società segnate anche dal linguaggio, dalle parole e dalle cose.

Per visualizzare e leggere l'articolo cliccare qui:

 

Iconapdf.jpg

 

Questo documento è soggetto a una licenza Creative Commons

 

Azioni sul documento